Blog

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Inauguriamo con questo breve articolo lo spazio che raccoglie il nostro sguardo sui libri: un angolo che non ha nessuna pretesa letteraria, ma che propone alcune riflessioni sui libri che noi leggiamo o che ospitiamo presso i nostri centri.  Nel rispetto della tradizione dell'Ywca italiana, questo è il nostro caffè letterario, in formato digitale!
Per dialogare con noi, proporre libri, recensioni o riflessioni varie, potete contattarci scrivendo a questa mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Ad aprire lo spazio di lettura è il pastore valdese Aldo Comba, che racconta, attraverso la penna di Maria Grazia Borgarello, il suo sguardo sulle esperienze di vita in giro per il mondo, in compagnia della compagna della sua vita e della curiosità verso il mondo, che non l'ha mai abbandonato. Tra le righe, non manca di fare riferimento all'YWCA, in Italia e nel mondo. 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

L'associazione YWCA-UCDG è molto lieta di invitarvi alla presentazione del libro La signora di Sing Sing che si terrà sabato 7 aprile alle ore 17, presso la nostra sede in via San Secondo 70, a Torino.

Edito da Libreria Editrice Fiorentina e frutto di una ricerca storica e personale condotta dall'autrice e ricercatrice in storia orale Idanna Pucci, La signora di Sing Sing racconta il lungo viaggio tra l'Italia e gli Stati Uniti di Maria Barbella, giovane lucana semianalfabeta, che a New York, dove vive con la sua famiglia, uccide l'uomo che l'ha sedotta e abbandonata.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il mondo a casa nostra: un viaggio attraverso la nostra Scuola di Italiano

Il corso di Italiano, attivo fin dagli anni Novanta con il nome ImpariAmo l'Italiano e nato con lo scopo di offrire sostegno linguistico agli immigrati giunti in Italia, da alcuni anni ha cambiato il suo volto, rivolgendosi anche a giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni, in Italia per ragioni di studio o lavoro breve.