Blog

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

YWCA Italia si unisce al World YWCA ed alla YWCA di Palestina nel chiedere la fine degli sgomberi forzati a Sheikh Jarrah, delle relative violazioni dei diritti umani e della violenza, intraprendendo una delle quattro azioni elencate nella dichiarazione completa della YWCA Palestina (vedi allegati). L'YWCA esprime inoltre la sua preoccupazione per gli attacchi militari e l'uso eccessivo della forza da parte delle forze israeliane su civili innocenti a Gerusalemme, nonché per gli attacchi a Gaza, che hanno provocato morti e feriti, la maggior parte dei quali tra bambini e donne.
 
Per decenni, il movimento globale YWCA ha costantemente adottato risoluzioni inequivocabili a sostegno del diritto delle donne di resistere e di porre fine all'occupazione illegale israeliana e il diritto al ritorno per i rifugiati palestinesi, l'adesione alle leggi internazionali sui diritti umani da parte di Israele e il diritto delle donne, giovani donne e le ragazze a vivere in dignità e libertà. Finché l'occupazione israeliana avrà luogo, non ci potrà essere giustizia, né un futuro sostenibile per le generazioni a venire. Le strutture di potere devono essere trasformate affinché la giustizia prevalga.

 
CALL TO ACTION



#SaveSheikhJarrah - Cerca su Twitter / Twitter

Save Sheikh Jarrah, Stop the Ethnic Cleansing of East Jerusalem! (campaign-archive.com)

The Blue Book | Department for General Assembly and Conference Management (un.org)

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

World YWCA ha intervistato Esther Janine Zehntner, una filantropa che da 70 anni condivide i suoi  talenti, esperienze e conoscenze con il movimento YWCA

Svizzera di nascita, Janine Esther Zehntner, ci accoglie nel suo bellissimo appartamento di Basilea con vista sulla città e sulle colline circostanti.

Come è successo che ti sia unita al YWCA?

E’ successo e basta. Diciamo che da 70 anni a questa parte ho con YWCA una relazione basata sulla continuità. Ho svolto molti ruoli all'interno del movimento. Ho iniziato da bambina nei campi estivi e invernali, sono diventata un giovane leader, poi giovane segretario locale e come tale responsabile di molti campi. Ho cominciato a formare e poi addestrare altri. Dal livello locale sono passata a quello nazionale; sono stata Presidente nazionale, poi sono passata all’attività internazionale, facendo parte del personale d'oltremare, in diversi paesi in Africa –   Ho fatto anche cose che non avrei mai pensato di fare – Tipo il tesoriere di un ostello YWCA!